Noono Aldo
Noono Aldo 2
chi sono

Dal nonno ad oggi.

Partendo dall’archetipo di Aldo, Franco Tura elabora in giovane età la sua personale tecnica di combinare l’arte pittorica e la lavorazione di materiali pregiati.

Alla fine degli anni Ottanta espone i suoi primi modelli che ottengono un discreto successo in Europa e in Giappone. Negli stessi anni si dedica agli studi di architettura al Politecnico di Milano ma la sua esperienza e la sua disposizione artistica lo riportano ben presto al lavoro sul campo che si dipana a questo punto su due fronti: quello artigianale sui mobili e quello pittorico nei grandi cantieri.

Negli anni Novanta partecipa infatti al restauro del Cremlino a Mosca; lavora in Kazakistan mettendo a frutto la sua esperienza artistica ad Astana, all’interno della residenza presidenziale e nella sede del nuovo Parlamento.

Si sposta in Uzbekistan nel 1998 per lavorare alle decorazioni di alcuni edifici governativi alternando trasferte negli Emirati Arabi, in Arabia Saudita e in Russia.
Tenendo sempre ben salde le sue radici Europee, Italo-Francesi, realizza opere di restauro in ville d’epoca e chiese.

Alla fine degli anni Novanta collabora alla realizzazione del museo Poldi Pezzoli per Arnaldo Pomodoro.
Collabora con studi di architettura per la realizzazione di progetti di abitazioni, imbarcazioni e aeromobili privati.

Storia
Mobili
Oggetti
Quadri
Finiture
Decorazione
   
 
         
Franco Tura Decorazioni - Via Bramante 4 - 21049 Tradate (VA) tel. 0331.843847 - P.iva 02494680123